Daitōryū Aiki-jūjutsu 大東流合氣柔術

Daitōryū Aiki-jūjutsu (大 東流 合 氣 柔 術 in breve: Daitōryū) è un’arte marziale samurai di 1200 anni, è considerata una delle scuole di arti marziali più antiche e nobili del Giappone ed è un bene culturale nazionale. Daitōryū è un’arte marziale giapponese tradizionale, fondata nel 1087 da Shinra Saburō Minamoto no Yoshimitsu (新 羅 三郎 源 義 光, (1056-1127), samurai del clan Minamoto, terzo figlio di Yoriyoshi Minamoto, discendente della quinta generazione dell’imperatore del Giappone, il minaccioso Fujiwara Seiwa di Minamoto. Il sistema di combattimento, dal nome della residenza di Yoshi-mitsu, divenne in seguito noto come Daitōryū. Quest’arte fu apparentemente addestrata nel corso di diversi secoli all’interno del ramo Takeda della stirpe Minamoto come famiglia segreta. Alla fine del XIX secolo, il Daitōryū fu per la prima volta insegnato pubblicamente da Takeda Sōkaku. Daitōryū Aiki-jūjutsu 大 東 (Daito = residenza) 流 (ryu = scuola) 合 (Aiki = armonia) 氣 (ki = respiro, energia), 柔 術 (Jujutsu = arte gentile) è una forma di Jujutsu. Include tecniche di combattimento ravvicinato come: Atemi-Waza (tecniche di pugni e calci), Shime-Waza (tecniche di strozzamento, strangolamento), Kansetsu-Waza (tecniche di bloccaggio articolare), Osae-Waza (tecniche di presa), Nage-Waza (tecniche di presa). Waza (lanciare o lanciare un avversario sul pavimento), Aikinojutsu (lanciare un avversario sul pavimento con Aiki), Kyushuwaza (pressione sui punti vitali del corpo umano). Un praticante studia l’uso di alcune delle antiche armi dei Bushi (come Katana, Bo, ecc.). Le tante tecniche di Aikijujutsu vengono trasferite e catalogate in pergamene (densho), che in questo caso di Hiden Mokuroku e si dividono in una serie (kajo) con difficoltà di esecuzione crescente. Il Daitōryū Aiki-jūjutsu è un’arte marziale tradizionale giapponese che è stata tramandata di generazione in generazione all’interno della famiglia Takeda del dominio Aizu e fu presentata per la prima volta al pubblico da Takeda Sokaku verso la fine del XIX secolo. Daitōryū Aiki-jūjutsu oggi è un’eredità culturale del casato guerriero giapponese con una lunga storia e tradizione. È stato sviluppato come mezzo di autodifesa contro la violenza non provocata, con l’obiettivo finale di eliminare la violenza piuttosto che causarla. Questo è uno dei motivi per cui Daitōryū si affida alle forme (kata) e alla loro pratica, ma non comporta alcun tipo di competizione. Inoltre, come arte marziale giapponese classica, il Daitōryū significa più che pura autodifesa: offre un modo per domare il tuo corpo e la tua mente con l’intenzione di sviluppare il tuo carattere personale e contribuire alla più ampia prosperità sociale.

Fonte: Shihan Dogan Orakci

GIAPPONE GIUGNO 2023 - ASHIKAWA- TOMBA DI "TAKESHI MAEDA SENSEI"
GIAPPONE GIUGNO 2023 - ASHIKAWA - KANCHO MICHIO TAKASE 38° GENEAZIONE DAITO RYU AIKIJUJUTSU RENSHINKAN
GIAPPONE GIUGNO 2023
arti marziali tradizionali e sportive

Direttore Tecnico Maestro Gian Piero Costabile 6° Dan Fijlkam-Coni - Shihan 7° Dan Daito Ryu Aikijujutsu Renshinkan - Shidokai

Contattaci

Palestra Hedonism Fitness & Benessere Via Panebianco, 452 Cosenza – 

Palestra Gierre Fitness Club Via G. Verdi RENDE (CS)

(+39) 392-2499756
gianpiero.costabile@hotmail.com