Soke Kenwa Mabuni

 

“KENWA MABUNI”

 

Kenwa Mabuni nacque il 14 novembre 1889 a Shuri di Okinawa, un tempo detta Ryu Kyu. Le origini della sua famiglia sono nobili e derivano da un famoso guerriero del XV° secolo chiamato Oshiro Kenyu. Nella sua giovinezza Mabuni Kenwa era di costituzione delicata così, sognando i racconti delle prodezze dei suoi antenati e colmo di ammirazione per il loro coraggio, decise di formarsi un fisico forte e resistente. Nel 1905 Divenne allievo del celebre Maestro ANKO ITOSU,da quale imparò lo SHURITE. Nel 1908 Conobbe grazie al suo amico MIYAGI CHOJUN, fondatore del Goju Ryu, il Maestro HIGAONNA. KANRYO che gli insegnò l’arte del NAHATE. Citeremo alcune parole proferite dal Maestro Mabuni Kenwa: Higaonna andò molte volte nel sud della Cina dove studiò tecniche di FUKKENHA KENPO e poi me le insegnò. Le trovai decisamente diverse da tutto quello che avevo imparato: fino a quel momento.” Successivamente divenne poliziotto e, in quel periodo, conobbe alcuni grandi maestri come ARAGAKI e SOESHI dai quali imparò tecniche di Bo Jutsu, TAWADA che gli insegnò il Sai Jutsu , infine praticò anche JUDO. Nel 1915 Dopo che ebbe imparato tutte le tecniche di Okinawa dai Maestri Higaonna e Itosu, ricevette il diploma che lo qualificava come MAESTRO. Nel 1916 Aprì la sua prima palestra presso la sua abitazione ed iniziò con pochi allievi, ma nel giro di un anno gli allievi arrivarono a superare la cinquantina. Nel 1918 Nacque il suo primogenito KENEI. Nello stesso anno iniziò la sua opera di mettere in contatto diversi Maestri con le loro tecniche, fondando così un club chiamato KARATE KEN KYU KAI. Qui i maestri potevano scambiarsi tecniche ed opinioni per un più profondo sviluppo delle arti-marziali Nel 1921Visitò per la prima volta la Famiglia Imperiale davanti alla quale fece una dimostrazione di Karate. Nel 1924 Smise di esercitare in polizia e divenne insegnante di karate della Okinawa Marine School, della Shihan Gakko (università di formazione per insegnanti) e della Junsa Kyo Shusho (Accademia di polizia). I suoi incarichi successivi lo condussero in tutte le isole dei Giappone, così potè formarsi a tutte le arti marziali proprie di Okinawa. Dopo l’Era Meiji ci furono diversi Maestri impegnati nello sviluppo del karate, ma ognuno di loro conosceva un solo kata. Per esempio il Maestro MOTOBU CHOKI sapeva solo NAIFANCHIN, il Maestro FUNAKOSHI che non conosceva le tecniche di SHURITE mandò suo figlio YOSHITAKA da Mabuni Kenwa per impararle e, tra gli altri; conobbe anche i 5 PINAN. Questi kata furono creati dal Maestro ITOSU e vennero basati sui KOSOKUN. Nel 1925 Incontrò la nuova Famiglia Imperiale, fece un’altra dimostrazione e aprì, dietro consiglio di un amico, una palestra che riuniva tutti gli stili di karate. Per la realizzazione di questo progetto gli venne offerto un finanziamento. La palestra venne chiamata OKINAWA KARATE KEN KYU CLUB e gli insegnanti erano: Mabuni Kenwa, Miyagi Chojun, Kiyoda Juhatsu, Motobu Choki, Hanashiro Chomo, Oshiro Chojo, Chibana Choshin e Go Kenei; naturalmente i capi insegnanti erano Mabuni Kenwa e Miyagi Chojun. Nel 1926 Ebbe luogo l’inaugurazione del Dojo dipartimentale delle cinture nere di Judo, dove fu invitato il Maestro KANO JIGORO per assistere alla dimostrazione tenuta dai Maestri Mabuni e Miyagi. Rimase estremamente colpito dalla loro Arte e li elogiò dicendo: “Voi dovete diffondere in tutto il Giappone questa Arte Marziale ideale fatta di attacchi e di difese libere”. Nel 1929 Mabuni Kenwa si trasferì da Okinawa ad Osaka. Nel 1930 Il suo stile di karate venne denominato ” MABUNI RYU “. Nel 1934 Scrisse due libri intitolati “Goshinjutsu Karate Kenpo” e “Karate Kenpo Seipai no Kenkyu”, inoltre fondò una palestra chiamata YOSHUKAN ed il suo stile di karate cambiò nome divenendo SHITO RYU. Nel 1939 Ricevette dall’associazione Giapponese DAINIHON BUTOKUKAI il diploma che lo qualificò ufficialmente come MAESTRO di Karate. Da quel momento lo stile Shito Ryu si diffuse in tutto il Giappone e, nello stesso anno, venne fondato il “DAINIHON KARATE DO KAI” che si proponeva di formare istruttori.

Morì il 23 Maggio 1952.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *